L’ Endocrinologia è quella branca della medicina che si occupa dello studio delle
ghiandole endocrine e dei loro prodotti di secrezione (gli ormoni), in condizioni fisiologiche,
patologiche e sperimentali. Tra le ghiandole a secrezione interna rientrano: l’ipofisi,
l’epifisi, la tiroide, le paratiroidi, il timo, il fegato, i reni, le ghiandole surrenali, il pancreas e
le gonadi maschili e femminili.

I diversi ruoli che gli ormoni svolgono nell’organismo risultano fondamentali per un corretto
funzionamento del metabolismo, degli organi e dei tessuti. L’endocrinologo ha il compito di
identificare e trattare le patologie connesse al malfunzionamento delle ghiandole
endocrine che possono portare all’insorgenza di patologie e condizioni come l’osteoporosi,
la disfunzione erettile, il diabete, l’infertilità, le complicanze della menopausa etc.


PRENOTA ORA

Come si svolge la visita endocrinologica?

La visita endocrinologica ha una durata di circa 30 minuti, durante i quali l’endocrinologo
raccoglie dapprima un’accurata anamnesi del paziente che comprende informazioni sulla
propria storia familiare, patologica e alimentare. A ciò si aggiunge un’attenta visita clinica
che prevede le misurazioni di peso e di statura, della pressione sanguigna e dei battiti del
cuore.
Successivamente lo specialista esegue la palpazione manuale della tiroide, l’unica
ghiandola “raggiungibile” dall’esterno, quando si presume che il problema presentato dal
paziente riguardi questo organo.

L’esame può terminare con la prescrizione di alcuni esami specifici, i test di laboratorio
forniscono infatti un supporto di fondamentale importanza in quanto permettono sia di
verificare l’ eventuale presenza di valori anormali sia di valutare la risposta di una
ghiandola endocrina in seguito alla sua stimolazione. Anche il ricorso alla diagnostica per
immagini ( Ecografia, TC e Risonanza Magnetica) risulta di aiuto poiché la visualizzazione
degli organi endocrini può rivelare la presenza di eventuali anomalie.

Quando effettuare una visita endocrinologica?

E’ buona prassi richiedere una visita con l’endocrinologo qualora i test di laboratorio
presentino anomalie tali da far sospettare la presenza di squilibri endocrini, oppure, in
caso di malattia endocrina di cui si è già a conoscenza, si ravvedano problemi nella
gestione della stessa o vi sia la comparsa di nuovi sintomi.

E’ necessaria una preparazione prima della visita endocrinologica?

Prima della visita endocrinologica non è necessario alcun tipo di preparazione.

L’esame presenta qualche controindicazione?

Non è presente nessuna controindicazione alla visita endocrinologica.